Guida vacanze sull'arcipelago Canario: informazioni tempo libero, sport e spiagge gustando la cucina tipica tra le sette isole Canarie. Google

FAUNA CANARIA

FAUNA CANARIA UNA COMPLETA DIVERSITA’

Oltre 12.700 specie nella fauna canaria

La fauna delle Isole Canarie ha una complessa diversità dovuta a due fondamentali fattori:

  1. insularità
  2. clima

Nate nel periodo denominato come Miocene inferiore, le isole Canarie sono sempre state isolate dalla terraferma, il che si riflette in maniera determinante nella sua fauna con attraverso l’esistenza di alcune specie e molti endemismi.

Questo fenomeno si ripete in molte altre isole in tutto il mondo come le isole Galapagos, Madagascar, Australia, Nuova Zelanda.

Si aggiunga inoltre che varietà del clima e del paesaggio dato nelle Isole Canarie influenzano la diversità zoologica.

Le influenze di Alisei e Sahara

Così, le isole più orientali, Lanzarote , Fuerteventura , isola di Lobos e arcipelago del Chinijo costituiscono un habitat semidesertico oltre ad avere spazi con e influenze decise dalla presenza nelle vicinanze del Sahara.

Ben diverse sono le isole più occidentali, che comprendono pino e alloro a causa di influenza climatica degli alisei.

In generale, a parte gli elementi di origine endemica, le specie presenti di piu’ sono quelle del Mediterraneo e del Nord Africa.

La trasformazione demografica ed economica negli ultimi decenni nelle isole ha colpito l’ambiente dell’isola.

Oggi un consistente numero di rettili, uccelli e mammiferi costituiscono specie endemiche minacciate; piani di protezione diversi, allevamento di conservazione rappresentano lo sforzo umano per cercare di evitare la loro completa scomparsa.

Accanto a tali piani anche la creazione di parchi nazionali e altre aree protette contribuiscono alla perpetuazione della specie non si trova al di fuori delle isole.

Alle Canarie c’e’ una enorme diversità faunistica

Attualmente vivono alle Canarie un po’ piu’ di 12.700 specie di animali terrestri canari e altri organismi marini (circa 4500).

Il numero complessivo di specie endemiche e’ pari a circa 3600, di cui in pratica gli invertebrati sono molto più numerosi dei vertebrati: quasi 8000 rispetto a 125 specie.

La percentuale di animali introdotti dalluomo è molto più alta tra i tre vertebrati.

Lucertole giganti

Una menzione speciale e’ dedicata alle diverse specie endemiche di lucertole giganti delle Canarie presenti sulle isole anche se adesso un po ‘ di queste si sono estinte per la distruzione degli habitat e l’introduzione di specie esotiche.

Oggi la più comune è la lucertola gigante di Gran Canaria ma molto importante e’ anche la lucertola gigante di El Hierro e quella gigante di La Gomera;

tutte queste specie di lucertole giganti canarie sono in pericolo di estinzione e rientrano in vari  programmi di riproduzione in cattività e reintroduzione nelle aree a rischio basso.

Lucertola gigante canaria - Gallotia Stehlini animale endemico della fauna canaria

La lucertola gigante canaria – Gallotia Stehlini e’ una delle specie endemiche di fauna canaria che popolano le isole

Altre lucertole canarie

La lucertola Atlantic è un esemplare endemico sulle isole Canarie orientali di Lanzarote e Fuerteventura così come in altre piccole isole; l’esemplare pi’ minuscolo di lucertola delle Canarie è endemica a La Gomera ed El Hierro nella provincia occidentale di Santa Cruz de Tenerife.

La lucertola Canary occidentale vive invece sulle isole di Tenerife e La Palma sempre nelle isole Canarie occidentali della provincia di Santa Cruz de Tenerife.

Introduzione nuove specie e impatto sulla fauna

Nel corso della sua storia, le isole Canarie hanno visto come l’uomo abbia introdotto varie specie esotiche la cui presenza è stata un chiaro impatto sulla fauna autoctone. Prima della conquista spagnola delle isole nei secoli XIV-XV i popoli aborigeni, dediti essenzialmente al pascolo, avevano introdotto capre, cani e maiali provenienti dal Nord Africa, che hanno causato un impatto iniziale sulla fauna endemiche.

Gli spagnoli, a loro volta hanno poi introdotto altre specie come i bovini e i cavalli. Più di recente, l’introduzione delle pecore e negli anni ’70 del XX secolo i mufloni introdotti a La Palma per la caccia, ma la loro introduzione nella Caldera ha messo subito in pericolo la flora autoctona.

In tempi piu’ recenti la moda di possedere un animale domestico esotico (esempi ne sono iguane, tartarughe, serpenti) ha portato alla nascita di varie specie di invasori.

Attualmente ci sono 42 specie di animali stranieri popolazioni nidificanti nelle isole Canarie. Molti altri sono giunti sulle isole, introdotte da esseri umani, ma non hanno confermato la riproduzione in natura.

La fauna degli invertebrati

La specie denominata Slug alloro si trova ad Anaga, sull’isola di Tenerife.

Gli invertebrati originari delle Canarie rappresentano il gruppo tassonomico con il maggior numero di specie quasi 8000 (quasi 7000 terrestri e marini poco più di 1000).

Tra i Molluschi, le lumache terrestri e d’acqua dolce sono uno dei gruppi di animali con la più alta percentuale di Canary endemica.

Il pesce

Ci sono una varietà di pesci nelle isole Canarie pur non essendoci specie d’acqua dolce autoctone, tra cui si sono stabiliti almeno il pesce rosso (Carassius auratus), il mosquitofish, il guppy, il black bass e la carpa.

Una menzione meritano anche i grandi mammiferi marini come i delfini e le balene presenti nell’arcipelago e visibili durante le escursioni ad esempio dall’isola di Tenerife.

Le tartarughe

Anche se non ha sollevato nelle isole, può essere visto nelle acque dell’arcipelago quattro specie di tartarughe marine.

Gli uccelli della fauna canaria

Bellissimo uccello tipico delle isole e’ il Blu fringuello (Fringilla teydea), cui si aggiunge una serie di sei principali specie e 36 subspecie:

  1. Columba junoniae (alloro piccione)
  2. Phylloscopus canariensis (fly canarino)
  3. Bollii Columba (Turque colomba)
  4. Saxicola dacotiae (tarabilla canaria)
  5. Regulus teneriffae (Tenerife scricciolo)
  6. Fringilla teydea (blu fringuelli)
Il celebre Canarino della fauna canaria - Phylloscopus canariensis

Il celebre Canarino uno degli animali originari della ampissima fauna canaria – Phylloscopus canariensis

Un caso particolare della fauna autoctona delle isole è il celebre canarino (Serinus canaria), uccello che in tutta l’età moderna si e’ progressivamente diffuso in tutto il mondo con il famoso il canto degli uccelli.

Gli uccelli rapaci

La presenza dei rapaci includeva falchi come il gheppio, il falco Barberia e il falco pellegrino (Falco peregrinus) che abitano le isole, ma anche il Gufo comune, la civetta, il nibbio bruno, la poiana, lo sparviero e il falco pescatore.  Tra i rapaci presenti almeno 12 specie sono state introdotte dall’uomo.

Altri mammiferi

Tra i mammiferi endemici di nota si puo’ segnalare la presenza del pipistrello canario dalle orecchie (Plecotus teneriffae) o Osorio toporagni.

Serpenti

Importante segnalare per i tanti turisti sensibili a questo animale, che sulle isole non ci sono specie autoctone di serpenti e l’unica specie presente e’ quella del Rey de California, una specie di constrictor la cui presenza e’ diventata purtroppo problematica da estirpare sull’isola di Gran Canaria a seguito della introduzione da parte dell’uomo in tempi recenti.

`[simple_series title=”Informazioni Canarie”]`

Anche se non ha sollevato nelle isole, può essere visto nelle acque dell’arcipelago quattro specie di tartarughe marine.

Anche se non ha sollevato nelle isole, può essere visto nelle acque dell’arcipelago quattro specie di tartarughe marine.

Articoli che potrebbero interessarti:

Tags: , , , , , , , , ,

Posted in INFO GENERALI by TeQuieroCanaria | Commenti disabilitati su FAUNA CANARIA

To customize or remove this area, please go to your Admin panel and find My Theme -> Optin Form. Modify it at own will!