Guida vacanze sull'arcipelago Canario: informazioni tempo libero, sport e spiagge gustando la cucina tipica tra le sette isole Canarie. Google

Flora Canarie

FLORA CANARIE

Alle Canarie una flora unica

Quando si parla della ricchezza della flora alle isole Canarie, un paragone con l’equivalente della fauna alle isole Galapagos è tutt’altro che azzardato.

Infatti nell’arcipelago delle sette isole dal delicato ecosistema, esiste una ricchissima varietà di specie diverse.

Nel territorio delle Canarie, le specie vegetali sono davvero numerose, in quanto ammontano a ben quasi duemila specie di piante e di queste, quasi un terzo (il 28%) sono piante autoctone.

In questo angolo dell’Atlantico sopravvivono ancora molte specie vegetali scomparse altrove da tempi lunghissimi e perciò questa regione della Macaronesia può essere giustamente eletta come il Paradiso della biodiversità e certamente uno dei contesti più unici al mondo.

Foresta di Laurisilva canaria

Foresta di Laurisilva canaria

Pensare alla fauna delle Canarie non è mai a prescindere dal suo territorio e dai riferimenti istintivi al profilo di queste isole di origine vulcanica, dove alle spiagge si alternano colline e montuosità, profondi strapiombi (barrancos) o costiere a picco sul mare (ad esempio Agaete a Gran Canaria o Los Gigantes a Tenerife), ma anche campi di lava (ad esempio Los Azulejos sul Pico del Teide) oppure fertili vallate (esempio La Orotava).

In questo contesto in cui ad ospitare una gran varietà floreale sono territori molto diversi, basti pensare alle evidenti diversità tra le isole dell’est (Fuerteventura e Lanzarote), con quelle dell’ovest (La Gomera, El Hierro e La Palma), con le isole “di sintesi” (Tenerife e Gran Canaria, mix delle prime), la vegetazione esistente si può ripartire in varie fasce che sono fondamentalmente rappresentabili in base alle diverse altitudini, nonché a corrispondenti aree climatiche distinte.

La prima di queste è costituita dalla fascia costiera, comprendente generi di piante ben adattate a climi temperati e scarsamente piovosi, con una ristretta escursione termica tra giorno e notte: caratteristiche di questa fascia sono la pianta dell’ Aloe Vera e quella di Tabaiba.

La seconda di queste è costituita dalla fascia intermedia, contraddistinta dalla presenza di varie piante arbustive ede anche della Palma Drago o Dracaena Draco (pianta arbustiva tipicamente subtropicale, che raggiunge anche i 20m di altezza), con tronco di colore grigio scuro e ripartita in rami con rosette di foglie di colore verde glauco, che formano una chioma come un ombrello.

La terza è la fascia elevata, che si trova intorno ai 1000mt, con una vegetazione più rigogliosa, il cui miglior esempio è rappresentato dal bosco di Laurisilva (esempio Parco Nazionale di Garajonay a La Gomera), con una forte prevalenza di piante di tiglio e molti vegetali di sottobosco.

Una quarta fascia è rappresentata dai boschi di di Pino Canario, ben visibili ad esempio a Gran Canaria (ad esempio salendo verso il Roque Nublo, oppure a Tenerife, ad esempio salendo da Puerto de la Cruz verso il Teide) e per terminare una ulteriore fascia rappresentata dalla vegetazione tipica delle quote più elevate, che vanno al di sopra dei 2000mt e caratterizzata perlopiù da arbusti e piante tipicamente di contesti rocciosi.

Oltre alle piante autoctone, il clima favorevole ha fatto sì che piante introdotte dall’uomo venissero ben accette e trapiantate con successo, è il caso ad esempio della vite (con produzione anche di pregiati vini, si vedano ad esempio quelli di Gran Canarie ed El Hierro), ma si pensi anche a coltivazioni piante tipicamente tropicali come le banane Canarie, che in alcuni contesti isolani hanno attecchito con successo (bananitos o platanos).

`[simple_series title=”Informazioni isole Canarie”]`

Articoli che potrebbero interessarti:

Tags: , , , , ,

Posted in GUIDA ISOLE CANARIE by admin | Commenti disabilitati su Flora Canarie

To customize or remove this area, please go to your Admin panel and find My Theme -> Optin Form. Modify it at own will!