Guida vacanze sull'arcipelago Canario: informazioni tempo libero, sport e spiagge gustando la cucina tipica tra le sette isole Canarie. Google

El Hierro ultima isola delle Canarie

EL HIERRO, ISOLA DEL MERIDIANO

El Hierro, all’estremo Sud Ovest delle Canarie

El Hierro soprannominata Isola del Meridiano, è la più piccola e Sud-Occidentale dell’intero arcipelago Canario.

Il territorio è prevalentemente montuoso ed è significativo il suo punto più elevato, Malpaso con 1501mt slm; il territorio dell’isola ha una superficie di soli 224 kmq, meno estesa delle sette dell’arcipelago.

El Hierro consta di una popolazione complessiva di soli 10.000ab circa, di cui 5.035ab (fonte INE Gen.2010), sono nel suo capoluogo Valverde, piccolo paese molto ben tenuto edificato intorno ad una graziosa piazza centrale con vista mare, curati orti, giardini e una bella chiesa fortificata, chiesa di Nostra Signora della Concezione (Nuestra Senora de la Conception).

La popolazione è anche molto attaccata alle tradizioni (rilevabile anche nel ricco calendario di festività) e vanta uno spiccato senso di appartenenza.

Dal punto di vista geologico, il territorio di El Hierro è molto giovane perché la datazione precisa dell’isola risale a soli diciassettemila anni.

L’isola è parte integrante della provincia occidentale di Santa Cruz de Tenerife e include tre comuni:

El Hierro era nota per la mappa del vecchio mondo

L’isola di El Hierro fu nota a lungo per la mappa del vecchio mondo

Cenni di storia dell’ isola di El Hierro

L’isola di El Hierro è stata a lungo la terra più ad ovest del vecchio mondo; essa fu conosciuta in Europa perché il suo meridiano (Meridiano di Ferro) venne preso a riferimento in topografia per volere del cardinale Richelieu (Regno di Luigi XIII) come riferimento per le misurazioni delle carte geografiche con l’assegnazione del “meridiano zero”, sebbene il riferimento fosse già noto sin dai tempi di Tolomeo (II° sec. D.C.).

A proposito di storia di El Hierro, una curiosità sull’origine del nome guancio ovvero della popolazione indigena autoctona (Guanci Bimbaches), che la chiamavano “Hero” e venne modificata dai colonizzatori in “Hierro” in lingua castigliana “ferro”.

Il Normanno Jean de Bèthencourt fu il primo a impadronirsi dell’isola nel 1.402 al termine di trattative politiche; nei secoli successivi al governo dell’isola si succedettero Francesi e Galiziani che condussero allo sterminio la popolazione nativa dei Guanci.

El Hierro divenne un tutt’uno territoriale con l’isola della Gomera per lo strapotere costituito dal potentato dei suoi Conti.

In tempi recenti l’intera isola venne dichiarata Reserva della Biosfera dall’Unesco a partire dal 2000.

Gioiello di natura canaria

 El Hierro è conosciuta per il suo straordinario Patrimonio naturale, sommo esempio di natura canaria, che oltre alla flora (Garoé o Árbol Santo) e la fauna canaria, lagartos gigantes come quella di Roque Chico de Salmor (1935), denominata Gallotia Simonyi comprende anche straordinari fondali ideali per il diving alle Canarie.

A partire dal 1.700 El Hierro divenne celebre anche per le straordinarie proprietà curative delle sue acque della salute, con gli scavi di Pozo de La Salud o Pozo de Sabinosa, che aprirono il solco per la nascita del turismo a El Hierro.

Vacanze alternative alle Canarie

Oggi l’isola di El Hierro, ha sviluppato caratteristiche consone alla sua marcata vocazione turistica ed è molto attenta a preservare il proprio delicato ecosistema ideale per vacanze alternative alle Canarie; qui tutto è rappresentato in piccolo, a partire dai tanti hotel a gestione famigliare (curioso che qui sia stato costruito l’albergo più piccolo del mondo, l’hotel Buenavista, luogo di residenza nel passato del condottiero Miguel de Botellon).

Oltre agli hotel a El Hierro, sull’isola del Meridiano si possono anche affittare (acquistare) case vacanza, per quanti amino trascorrere tempo sereno in un’oasi di tranquillità.

Collegamenti navali e aeroporto Valverde

A sostegno dei collegamenti tra le Canarie e del turismo in generale, El Hierro ha un anche piccolo aeroporto civile nella municipalità della capitale Valverde, “Aeropuerto de los Cangrejos” (Codice IATA = VDE), inaugurato nel Dicembre 1.972; l’ aeroporto Valverde, accoglie vari voli anche internazionali; l’isola è inoltre dotata di un porto “Puerto de la Estaca”, punto di approdo e partenza dei traghetti per Tenerife, sia per la linea Fred Olsen che per la linea Transmediterranea.

Il governo spagnolo ha deciso di investire grosse somme (54mln€) per garantire la produzione autonoma di energia pulita sull’isola attraverso una combinazione di energia idroelettrica ed eolica.

`[simple_series title=”El Hierro”]`

`[simple_series title=”Informazioni Canarie”]`

Articoli che potrebbero interessarti:

Tags: , , , , , ,

Posted in GUIDA ISOLE CANARIE by admin | Commenti disabilitati su El Hierro ultima isola delle Canarie

To customize or remove this area, please go to your Admin panel and find My Theme -> Optin Form. Modify it at own will!