Guida vacanze sull'arcipelago Canario: informazioni tempo libero, sport e spiagge gustando la cucina tipica tra le sette isole Canarie. Google

Diving a La Graciosa

DIVING A LA GRACIOSA, EL CHINIJO

Praticare lo sport delle immersioni a La Graciosa

Nel fondo delle acque basse, su fondali praticamente vergini durante le immersioni a La Graciosa è possibile ammirare la maggior biodiversità dell’arcipelago canario che si cela qui. Il parco marino de El Chinijo e di La Graciosa (Parco Nazionale degli Islotes del Norte), si può forse definire la riserva marina più grande d’Europa con 70.000ha di estensione; la cosa curiosa e interessante (motivo per cui ci sembra importante proporvi questo articolo), è quello che nonostante tutto, tutto ciò sia ancora troppo largamente conosciuto ai più, compreso il pubblico degli appassionati delle immersioni.

 Da La Graciosa verso i Paradisi di Alegranza e Montaña Clara

 Questo grande parco marino ben tutelato e al riparo da aggressioni esterne, comprende l’intero arcipelago delle isole di El Chinijo, che ad eccezione di La Graciosa, sono tutte quante isole disabitate:

  • Alegranza
  • Montaña Clara 
  • Los Roques dell’Est 
  • Los Roques dell’Ovest

forse anche grazie a ciò, quest’area si è conservata in maniera integra, come un autentico paradiso marino; inoltre non è affatto marginale rilevare il grande valore riconosciuto dalle autorità locali all’importanza di questi siti, attraverso l’attuazione di un elevato numero di restrizioni fissate per proteggere quest’area rispetto ad una pratica aggressiva di diving.

 

Parco marino del Chinijo: una fauna incredibile 

L’area protetta del parco marino del Chinijo e di La Gragiosa, sono uno dei siti naturali di maggior interesse in assoluto all’interno delle Canarie e non solamente per il ruolo che le isole svolgono a livello di zona di rifugio, riposo e nidificazione per numero di uccelli, quanto perché nelle sue acque si possono incontrare fino a circa 230 specie differenti di pesci.

In tutto l’arcipelago non esiste una realtà di pari livello e più abituali e sono dentones, bocinegros, pejeperros, meros, abades e viejas. I più rari che però si possono trovare durante le immersioni sono il romero capitán, la corvina negra, Il róbalo o lubina e la sama zapata.

La flora marina più importante delle Canarie

Ci sono anche altri aspetti rilevanti che valorizzano l’importanza di quest’area naturale e sicuramente il primo è il fatto che all’interno della riserva marina si trova oltre il 50% tdi utta la flora marina esistente nei fondali canari consentendo di imbattersi con una varietà tale da rappresentare il maggior indice di diversità di specie di macro alghe marine per un totale di 304 specie distinte.

Molte aree all’interno della riserva marina dichiarata tale partire dal 1995 sono protette in maniera permanente ed è quindi quindi vietato effettuare immersioni; nelle acque esterne della riserva e intorno al Nord di Alegranza, può essere consentita la pratica di questo sport ma solo previo apposita autorizzazione emessa dall’ufficio di Las Palmas dell’Area de Agricultura e Pesca, ufficio di diretta dipendenza del ministero. In questa zona è consentito un massimo giornaliero di tre barche, mentre all’interno della riserva è permesso fare immersioni esolamente in prossimità di precisi e ben definiti punti consentiti.

Vacanze Canarie nella natura a La Graciosa ed El Chinijo, tra diving e incontaminatezza

Vacanze Canarie nella natura a La Graciosa ed El Chinijo, tra diving e incontaminatezza

Canarie diving e cenni di storia

Oltre gli aspetti legati alla salvaguardia dell’ambiente e del pregio di questa area, molto apprezzati da quanti pratichino o desiderino praticare Canarie diving, il fascino di questi luoghi nell’immaginario dei divers, proviene anche dal legame stretto con la storia e con tante leggende divulgate nei secoli.

Di fatto storicamente le isole Canarie hanno sempre rappresentato un crocevia fondamentale rispetto a molteplici movimenti sulle acque e questo vale sia sia per quanto riguarda la scoperta dell’America, che  per quanto concerne la penetrazione europea sulla costa occidentale africana.

Già a partire dal XVIº secolo, il traffico navale in atto fece sì che un grande numero di imbarcazioni solcava queste acque con carichi speciali e oggetti preziosi, fatto questo alla base dello stazionamento permanente di navi pirate nascoste tra le isole, in attesa di poter fare imboscate alle imbarcazioni di passaggio.

I pirati de la Graciosa

Nel caso particolare poi dell’arcipelago del Chinijo, la sua collocazione al Nord delle Canarie e la prossimità rispetto alle coste africane, oltre naturalmente al fatto di essere isole disabitate già durante il corso dei secoli, fece sì che queste costituissero il rifugio ideale per pirati e trafficanti di schiavi che solcavano le acque dell’oceano; tra i luoghi preferiti per le imboscate sicuramente il canale di El Rio situato tra Lanzarote e La Graciosa, proprio di fronte al paese di Caleta de Sebo.

Nel tempo però che la corona intervenne inviando le proprie imbarcazioni a difesa di navi e a caccia dei pirati; da notare che in questa zona, la presenza continua di navi, ha fatto accumulare un elevato numero di ancore, di varie epoche, forme e dimensioni, alcune delle quali visibili durante l’immersione conosciuta come “Veril del Ancla”.

Vacanze per sognare a caccia di tesori…

Interessante notare che questa aurea di leggenda nata intorno all’isola di La Graciosa, si dice fosse il principale elemento dal quale trasse ispirazione Robert Louis Stevenson per la stesura del suo celebre libro “l’isola del tesoro”.

El Chinijo e La Graciosa, insieme con le altre isole come Alegranza e Montaña Clara, sono un oggetto dei desideri per molti appassionati del mare che vengono a trascorrere le vacanze alle Canarie, tuttavia l’integrità di questi piccolissimi angoli nascosti è un’opportunità anche per tutti coloro che sono alla ricerca di autentiche esperienze di vacanza, uniche e irripetibili.

Articoli che potrebbero interessarti:

Posted in GUIDA ISOLE CANARIE by admin | Commenti disabilitati su Diving a La Graciosa

To customize or remove this area, please go to your Admin panel and find My Theme -> Optin Form. Modify it at own will!