Guida vacanze sull'arcipelago Canario: informazioni tempo libero, sport e spiagge gustando la cucina tipica tra le sette isole Canarie. Google

Tuineje

TUINEJE NEL CENTRO DI FUERTEVENTURA

Tuineje e la battaglia contro i pirati

Posto a sud di Antigua, e posizionato anch’esso nel centro dell’isola; Tuineje è un comune spagnolo di 9.843 abitanti poco distante da Pajara; la storia vuole che nell’anno 1740, il territorio di Tuineje fosse teatro di una battaglia che vide coinvolti i locali contro i pirati (la scena è stata anche immortalata in una pittura della chiesa di San Michele Arcangelo); in quell’anno, accadde che trentasette contadini armati solo di pochi moschettoni, più vari attrezzi agricoli, combatterono ferocemente a difesa dei loro territori e dei loro beni, contro i saccheggi di una truppa di circa cinquanta pirati inglesi, armati di pistole e persino un cannone. L’esito dello scontro vide sorprendentemente i locali riuscire a prendere il sopravvento sui molto meglio armati pirati, respingendone l’attacco e mettendone in fuga i superstiti. Al termine dello scontro si contarono ben trenta pirati morti, oltre a cinque “majoreros” (soprannome degli abitanti di Fuerteventura); l’esito della battaglia fortunatamente diede ragione agli agricoltori di Tuineje, che in segno di vittoria si appropriarono del cannone pirata e lo esposero così come è visibile oggi, proprio di fronte al museo di Betancuria. Il paese di Tuineje è molto scarno, né può offrire molto ai visitatori, collegarlo quindi a quei fatti storici narrati può essere importante per evocarne una certa suggestione.

Gran Tarajal – Municipalità di Tuineje

Gran Tarajal è un piccolo paese marinaro di 7.000 abitanti, all’interno della municipalità di Tuineje; esso è stato a lungo il più importante centro urbano della parte sud dell’isola e possiede una magnifica passeggiata pedonale, costeggiata da palme e con numerosi ristoranti; è posto sulla costa est; con lo sviluppo di Jandia, Gran Tarajal perse progressivamente importanza dal punto di vista turistico (oggi molto legato alla indubbia suggestione delle notevoli spiagge di Jandia), ma rimane comunque una destinazione interessante per quanti desiderano rimanere al di fuori rispetto ai grandi flussi turistici e frequentata perlopiù dalla popolazione locale.

Il termine “Guancho”

Sembra che i primi abitanti di Gran Tarajal, risalissero all’era di Cromagnon e che fossero di origine africana, provenienti da Mechta-el-Arbi così come i successivi sembra che giunsero dal bacino del Mediterraneo durante la prima era del bronzo, in maniera tale che il popolo locale (“guanchi”), riflettesse i tratti tipici degli Ibero-Mauritani, che occupavano il suolo nordafricano durante l’era mesolitica. La definizione di guancho, si applica a tutta la popolazione aborigena dell’arcipelago e la datazione della loro epoca di origine si può far risalire a 10.000 anni.

Gran Tarajal conserva una valenza significativa dal punto di vista commerciale, essendo un importante punto per lo shopping ed un centro di servizi importante per tutto il sud dell’isola.

Lungo l’estesa spiaggia cittadina, si respira un’atmosfera rilassata ed esistono varie opportunità per gustarsi ottimi piatti di pesce fresco, provenienti direttamente dai pescatori. Nei periodi più afosi, la passeggiata a mare poi è molto gettonata e gradevole per tutti grazie alla presenza degli alisei.

Faro di La Entallada sull'isola di Fuerteventura

Il Faro di La Entallada sull’isola di Fuerteventura

 

Faro di La Entallada (o di Punta Lantailla)

Localizzato in corrispondenza del punto più orientale dell’isola di Fuerteventura, ha una forma quadrangolare, un’altezza di 11mt. ed è eretto sulla parte superiore di un edificio ad un piano. Venne messo in opera nell’anno 1954, sebbene l’ordine per la sua costruzione risalisse a molti anni prima e precisamente all’anno 1921, quando il Real Ordine ne autorizzò la costruzione; costituisce l’unico faro abitabile di Fuerteventura; la sua posizione è ottimale rispetto al garantire la navigazione sotto costa con copertura di tutto quanto il tratto di frangia costiera orientale, tra il faro di Puerto del Rosario a Nord e il faro di Morro Jable a sud. Si trova nella posizione di maggior prossimità rispetto a Cabo Juby, sulla vicina costa africana e serve per segnalare all’elevato traffico di navi in transito, la presenza del canale che si forma tra le due coste (africana e canaria).

`[simple_series title=”Fuerteventura”]`

`[simple_series title=”Informazioni Canarie”]`

Articoli che potrebbero interessarti:

Posted in GUIDA FUERTEVENTURA by admin | Commenti disabilitati su Tuineje

To customize or remove this area, please go to your Admin panel and find My Theme -> Optin Form. Modify it at own will!