Guida vacanze sull'arcipelago Canario: informazioni tempo libero, sport e spiagge gustando la cucina tipica tra le sette isole Canarie. Google

El Pinar

EL PINAR A EL HIERRO

El Piñar a El Hierro e il mito di Atlantide

El Piñar (Piñar de El Hierro) non è una qualsiasi municipalità della provincia di Santa Cruz de Tenerife, nelle isole Canarie  Occidentali, ma quasi l’evocazione di una terra lontana e irraggiungibile come il mito di Atlantide

Si comprende dal nome che il Municipio si trova sull’ isola di El Hierro; El Piñar possiede 1.801ab. (fonte INE Gen.2011) distribuiti su una superficie di 84,95Kmq.

Curiosamente e analogamente a La Frontera, anche El Piñar de El Hierro ha un’unicità: mentre La Frontera è il posto più Occidentale di Spagna, El Piñar è quello più a Sud (dista 1.916Km da Madrid).

Cuore della municipalità un’area protetta della parte Sud dell’isola, salvaguardata per gli elevati contenuti ambientali e paesaggistici.

El Pinar è la città a El Hierro cuore del municipio, adagiata nella zona di Risco de los Herreños, si trova ad 800m slm.

Il comune di El Piñar de El Hierro, di costituzione molto recente (15/09/2009), è una “costola” distaccata da La Frontera con cui è confinate insieme a Valverde la capitale, da cui dista 27Km. Abitanti del Municipio sono soprannominati Piñeros.

El Pinar simbolo delle immersioni a El Hierro, nel sito di La Restinga

El Pinar simbolo delle immersioni a El Hierro, nel sito di La Restinga

Bimbaches, parte della storia alle Canarie

Per conoscere la storia alle Canarie, sull’isola di El Hierro si devono menzionare Los Bimbaches o Bimbapes che furono i predecessori degli attuali abitanti; dalla loro storia apprendiamo che furono una tribù pacifica organizzata però attraverso una complessa struttura sociale sebbene appartenessero all’era del Neolitico. 

Abitavano in grotte naturali o semplici costruzioni di pietra ed erano dediti a lavori agricoli, pastorizia e pesca sul litorale come del resto accadeva già per altri ceppi autoctoni studiati nella storia delle Canarie da storici e archeologi.

In relazione alla storia dei Bimbaches è anche interessante annotare i misteriosi quanto numerosi grafici disseminati un po’ ovunque sull’isola e a tutt’ora indecifrati (specie nella zona di El Julan).

Paradiso marino a La Restinga e vulcanismo alle Canarie a El Lajial

Nella parte più meridionale del Municipio si trovano due aree caratteristiche e molto diverse; El Lajial e La Restinga; il primo di questi indubbiamente sconosciuto a molti (anche a giudicare dai risultati delle interrogazioni di Google!) e interessante in quanto costituisce una spettacolare formazione di lava pahoehoe estesa sulla costa per oltre 400m per poi discenderne, un passaggio obbligato per gli amanti del vulcanismo alle Canarie;

La Restinga invece è un nucleo di pescatori in una sorta di “braccio costiero” semi sabbioso che nel tempo è andato popolandosi e ad incrementare l’offerta di hotel a El Hierro; La Restinga è anche un sito molto famoso tra gli appassionati delle immersioni alle Canarie che tra l’altro, a partire dal 1995 attrae nuovi adepti con le edizioni di Open Fotosub, una competizione fotografica subacquea.

El Piñar e il clima a El Hierro

Il clima a El Hierro è condizionato dalla presenza della cordigliera centrale, a Nord di El Piñar; questa catena montuosa condiziona il clima concentrando le nubi per l’azione degli Alisei.

Nella stessa zona della cordigliera l’escursione termica viene enfatizzata dalla maggior elevazione e dagli Alisei mentre nella zona intermedia ad Est esiste una certa umidità.

La zona Sud dell’isola come spesso accade alle Isole Canarie è invece la più secca e riparata dalla montuosità, naturale barriera alla diffusione delle nubi.

Nei mesi compresi tra Novembre e Marzo le precipitazioni portate dagli Alisei sono normalmente più copiose e questo periodo è perciò noto come la “stagione delle piogge”, sebbene il loro carattere non sia normalmente di tipo torrenziale;

la presenza sempre degli Alisei, fa inoltre che si manifesti lo strano fenomeno delle piogge orizzontali (indice di elevato tasso di umidità).

Alisei e il mito di Garoé

Il fenomeno delle piogge orizzontali sospinte dagli Alisei nella stagione delle piogge ad El Hierro originò la leggenda dell’albero Sacro di Garoé, venerato dai Bimbachi; la leggenda nacque poiché dai dal Garoè gocciolava acqua distillata che si poteva raccogliere in una cavità (alberca) permettendo di bere acqua dolce distillata, ottimo motivo perché si adorasse il Garoè pianta solida e di grandi dimensioni, tipica proprio di questa parte dell’isola del Meridiano.

Mirador de Las Playas

Ultima considerazione merita il Mirador de Las Playas, ottimo punto di osservazione e per la fotografia a El Hierro; da qui la vista della fascia costiera e delle playas è ottima ed è qui che troviamo il Parador de El Hierro e il Roque de la Bonanza (parte del Municipio di Valverde), formazione rocciosa a picco sul mare dalla forma caratteristica e fotografatissimo (es. cartoline di El Hierro); qui troviamo il Parador Nacional de Turismo tra i migliori hotel a El Hierro.

`[simple_series title=”Informazioni Canarie”]`
`[simple_series title=”FAQ Canarie”]`
`[simple_series title=”El Hierro”]`

Articoli che potrebbero interessarti:

Tags: , , , , , , , , ,

Posted in GUIDA EL HIERRO by admin | Commenti disabilitati su El Pinar

To customize or remove this area, please go to your Admin panel and find My Theme -> Optin Form. Modify it at own will!